- Le donne non sono un pericolo, ma la spinta di tutto -

8 Marzo festa della donna?

Ogni anno, dal lontano 1922, l’intera nazione dedica l’8 Marzo alle donne e sarà così per sempre!
Sappiamo tutti che non basta una giornata per festeggiare le donne, vanno sempre rese partecipi e rispettate al meglio nella nostra vita.
Non serve comprare borse o scarpe firmate, basta regalare attenzioni.

Le donne sono il primo motivo di insonnia, la prima causa di ulcere ed emicranie.
Ormai tutti gli uomini ne sono certi:
“se risponde si vuol dire no, se risponde no vuole dire si”…. ma ne siamo così sicuri? NO!

Non riusciamo proprio a capirle queste donne: ragionano in maniera aliena per il cervello maschile, ancora gli scienziati non hanno capito come funziona un cervello femminile, ma alla fine è proprio questo il bello!

Già dalla fase del corteggiamento l’uomo entra in paranoia per scoprire il metodo giusto, come per esempio se scrivere o meno quel messaggio che potrebbe cambiare la sua vita

Per festeggiare questo giorno abbiamo seguito lui, un ragazzo che si alza presto la mattina per andare in cantiere e svolgere la sua attività di muratore e non ad un poliziotto…. perchè si sa… il poliziotto prima o poi finisce i colpi nella pistolamentre il muratore con la cazzuola può “andare avanti più a lungo”! 😉 

Anche oggi, tornerà a casa dopo la giornata in cantiere, ma il pensiero di fare una gradita sorpresa con un rametto di mimosa alla sua donna non lo ha abbandonato.

A casa, si prepara con una bella doccia rilassante e curando la sua barba con i prodotti Groomarang: olio e cera. D’altronde, l’uomo barbuto piace oltre che di tendenza!!!

 

Donna: l’angelo ingannatore………………..l’ha detto Baudelaire
Donna: il più bel fiore del giardino……………..l’ha detto Goethe
Donna: femmina maliarda…………………l‘ha detto Shakespeare
Donna: sei tutta la mia vita………l’ha detto un amico ginecologo

(G. Gaber)

Auguri a tutte le meravigliose donne, a coloro che fanno girare il mondo, oltre alla nostra testa.